PRE-RICOVERO

L'ambulatorio pre-ricovero è situato al primo piano. Il personale coinvolto si occupa della preparazione del paziente all’intervento chirurgico in regime di elezione (ovvero di un intervento programmato) e fornisce le informazioni inerenti il ricovero.
 
Il personale di questo ambulatorio la contatterà telefonicamente per definire le date di esecuzione degli esami pre-operatori e delle consulenze specialistiche (nutrizionale, diabetologica, anestesiologica, cardiologica, pneumologica, ecc.).
Se l’intervento prevede il confezionamento di una stomia sarà pianificata anche una visita presso l’ambulatorio stomizzati per la marcatura del repere cutaneo (Palazzina n. 13, 2° piano).
 
Prima dell’intervento in elezione sono previsti da due a tre accessi in ospedale:
 

 Nel corso del suo primo accesso:
• Effettuerà il colloquio con un infermiere che compila la cartella infermieristica
• Eseguirà gli esami ematici e un tracciato elettrocardiografico
• I pazienti con età maggiore a 70 anni eseguiranno una breve valutazione, con l’ausilio di test specifici, per indagare la presenza di fragilità (condizione clinica di aumentato rischio nello sviluppo di disabilità). In casi selezionati viene prevista una valutazione geriatrica per conoscere più a fondo lo stato di salute fisico, mentale, funzionale e sociale.

 
•    Le verrà consegnato il Triflow, un dispositivo per la ginnastica respiratoria, e verrà introdotto brevemente al suo utilizzo.

 

Durante il suo secondo accesso:
• Eseguirà il colloquio con il medico, che compilerà la sua cartella clinica e le proporrà la firma del consenso informato all’intervento chirurgico fornendole spiegazioni in merito allo svolgimento dell’operazione.
• Le verrà spiegata la ‘preparazione intestinale’ (Pag. 8-10)
• Potrà esserle proposta l’adesione a progetti di ricerca in corso presso il nostro centro a cui lei potrà dare la sua libera adesione.
• Eseguirà le visite specialistiche ritenute opportune (nutrizionistica, diabetologica, cardiologica, pneumologica, nefrologica, angiologica,ecc.).

 

Il terzo accesso è necessario per effettuare:
• La visita anestesiologica, nel corso della quale può esserle consigliato di interrompere o modificare la somministrazione di alcuni farmaci della sua terapia abituale in vista dell’intervento.
• La visita presso l'ambulatorio stomizzati, nel caso in cui sia stato previsto il confezionamento di una stomia durante il suo intervento chirurgico; l’enterostomista segnerà sulla sua parete addominale con una penna dermografica il futuro sito della stomia nella posizione migliore per la gestione della stessa (marcatura di stomia).

 

Il tempo d'attesa prima dell'intervento chirurgico è "tempo prezioso".

E' dimostrato dalla letteratura scientifica che i pazienti candidati ad intervento chirurgico che si sottopongono ad una "preabilitazione" ottengono un vantaggio fisico in termini di ripresa postoperatoria e un minor tasso di complicanze.

La preabilitazione è una sorta di "preparazione atletica" all'intervento, messa in atto allo scopo di consentire il paziente di sottoporsi all'intervento nella condizione fisica migliore possibile.

 

In cosa consiste

La preabilitazione consiste in tre pilastri principali:

- esercizio aerobico quotidiano

- ginnastica respiratoria

- integrazione proteica e calorica

Esercizio aerobico. Ogni giorno il paziente deve passeggiare per almeno 40 minuti.

Ginnastica respiratoria. Al paziente viene fornito un dispositivo (Triflow - figura) il cui funzionamento sarà spiegato da un sanitario. Questo esercizio va ripetuto più vole nell'arco della giornata e permette un recupero della funzione respiratoria favorendo la corretta escursione polmonare e ventilazione delle basi polmonari.

Integrazione proteico-calorica. I pazienti che hanno registrato un calo ponderale o che manifestano sarcopenia (perdita di massa magra) necessitano di un reintegro proteico-calorico, in quanto un adeguato stato nutrizionale è la chiave per un miglior recupero postoperatorio e riduce significativamente il tasso di complicanze. Vengono quindi forniti al paziente degli integratori (flaconi da bere ad elevato contenuto proteico-calorico), che dovrà assumere quotidianamente lontano dai pasti in aggiunta alla dieta normale.

Quando si svolge

Il tempo che intercorre tra la visita chirurgica e la data prevista dall'intervento è il tempo dedicato alla preabilitazione. Si tratta generalmente di un tempo che va da una a tre settimane per i pazienti che eseguono l'intervento come primo step terapeutico, mentre è molto più lungo per i pazienti che dovranno eseguire chemioterapia o radioterapia prima dell'intervento.. 

I pazienti candidati ad intervento chirurgico addominale con età uguale o maggiore di 70 anni, che presentino elementi di fragilità (comorbidità, polifarmacoterapia, decadimento cognitivo, ecc) eseguono una visita geriatrica specialistica. Questo ha lo scopo di conoscere a fondo lo stato di salute del paziente dal punto di vista fisico, mentale, funzionale e sociale.

In base a questa valutazione viene stabilito in maniera collegiale il trattamento personalizzato più adeguato al paziente. 

 

Dott.ssa Anna Garutti

Geriatra del team multidisciplinare

 

I pazienti candidati ad intervento all’intestino crasso eseguono una preparazione intestinale allo scopo di liberare l'intestino dai gas e dalle scorie e di ridurre la carica microbica naturalmente presente nel colon.

Di seguito riportiamo le norme igieniche da adottare prima dell’intervento, gli indumenti e l’occorrente da portare con sé il giorno del ricovero e la preparazione intestinale da eseguire al domicilio prima del ricovero.
•    Fare bagno o doccia, con accurata pulizia dell’ombelico
•    Non mettere né smalto né trucco
•    Assumere la abituale terapia farmacologica domiciliare, salvo diversa disposizione medica

Il giorno dell’intervento presentarsi alle ore 7.00 direttamente presso il reparto di Chirurgia (ascensore “C” 3° PIANO) e portare con sé:
•    pigiama, ciabatte (meglio se chiuse dietro), necessario per igiene personale
•    posate, bicchiere
•    scarpe da ginnastica
•    triflow (esercizio respiratorio con le palline)
•    tutte le medicine abituali (con le scatole)
•    documentazione sanitaria (esami ematici, ecografie, TC, RMN, referti medici)
•    Evitare di portare oggetti di valore e denaro

 

Viale Stradone, 9, 48018 Faenza (RA)

Centralino 0546 601111 (24h/24)

Reparto chirurgia 0546 601255

  • Facebook Icona sociale
  • YouTube Social  Icon
  • Google Places Icona sociale